come scegliere il numero di uncinetto giusto per ogni filato

come scegliere il numero di uncinetto per ogni filato

come scegliere il numero di uncinetto

Molte di voi amiche uncinettine mi chiedete spesso come si fa a scegliere il numero di uncinetto giusto per ogni tipo di filato e per questo ho deciso di dedicare un articolo a questo argomento, premesso che la scelta del numero dell’uncinetto con le relative tabelle non è una scienza esatta, sono solo misure indicative.

Il giusto numero di uncinetto lo si sente tra le mani non appena si inizia a lavorare il filato scelto ma andiamo per ordine

quanti tipi di uncinetto ci sono?

In commercio ci sono tanti tipi di uncinetto in diversi materiali, acciaio, aluminio, plastica, legno, osso e bambù 

Gli uncinetti in acciaio sono secondo me i migliori, praticamente indistruttibili io ho i  miei uncinetti in acciaio da più di vent’anni ma proprio perchè sono in acciaio e più pesanti questi uncinetti per misura arrivano solo fino ad un certo numero e sono indicati per cotone sottile e medio e lana fine

Gli uncinetti in aluminio sono molto più leggeri di quelli in acciaio e possono essere solo in metallo o con l’impugnatura in plastica, personalmente trovo molto scomodi gli uncinetti in aluminio con l’impugnatura in plastica ma è solo il mio parere

Poi ci sono gli uncinetti in legno e in plastica in dimensioni grandi e molto grandi adatti sopratutto a filati molto grossi come corda e fettuccia

come scegliere il numero di uncinetto?

Ho preparato delle tabelle con le misure standard degli uncinetti in acciaio, aluminio, legno e plastica per orientarti su come scegliere il numero di uncinetto

tabella misure uncinetti in acciaio

Questa è la tabella delle misure e dei numeri uncinetto in acciaio come vedi la misura più piccola è la numero 22 e corrisponde a 0,5 mm, quanto più è alto il numero più piccolo è l’uncinetto e viceversa

Come già detto prima gli uncinetti in acciaio sono i più piccoli infatti il più grande misura appena 2 mm, sono utilizati per lavorare i filati di cotone e simili molto sottili e medi come il cotone n°8/5 e quindi adatti anche alla lavorazione di lana sottile

La dimensione dell’uncinetto è incisa in rilievo sull’impugnatura centrale nel punto in cui si tiene l’uncinetto, su un lato c’è il numero e sull’altro lato c’è la dimensione in mm

Ecco perchè secondo me gli uncinetti in acciaio sono i migliori, come vedi l’uncinetto è un bastoncino cilindrico mentre la targhetta centrale è un piccolo ovale allungato e schiacciato, in questo modo le dita non si stancano mentre si lavora all’uncinetto perchè la presa è molto comoda

come scegliere il numero di uncinettoQuesta invece è la tabella della numerazione degli uncinetti in plastica, legno, aluminio adatti per la lana e filati grossi e molto grossi come la corda e la fettuccia

C’è anche da dire che il tipo di numerazione della misura degli uncinetti che abbiamo in Italia, è quello metrico e significa che effettivamente si conta la grandezza dell’uncino e la misura in mm corrisponde ad un certo numero, il sistema di numerazione inglese e americano invece è diverso e per comparare le numerazioni devi fare la conversione

 A cosa serve la tabella di conversione?

La tabella di conversione tra il sistema di numerazione italiano e quello inglese e americano serve quando hai uno schema in inglese o americano

Ti sarai certamente accorta che negli schemi inglesi e americani trovi numerazioni differenti da quelle italiane e quindi con la tabella di conversione saprai a quale numero di uncinetto italiano corrisponde

tabella di conversione numeri uncinetti

L’uncinetto adatto per ogni tipo di filato

Ed ora passiamo al grande dilemma, come faccio a scegliere il giusto uncinetto per ogni tipo di filato?

Ecco per te un’altra tabella che ti fa capire grosso modo come abbinare l’uncinetto con il filo

Però vorrei aggiungere anche che tabelle a parte, la scelta del giusto uncinetto è un fatto personale, ogni mano è diversa, nessuna e ripeto nessuna persona è uguale ad un’altra.

C’è chi lavora stretto cioè con il filo più tirato e c’è chi lavora regolare e ancora c’è chi lavora largo, chi si trova bene con l’uncinetto d’acciaio e chi si trova meglio con l’uncinetto in aluminio perchè più leggero.

Di conseguenza che significa tutto questo? che se 10 persone realizzano uno stesso schema di uncinetto nessun lavoro alla fine sarà uguale all’altro.

Chi lavora stretto avrà un lavoro più compatto e duro e anche più piccolo in dimensioni, chi lavora in modo regolare avrà un lavoro ne troppo morbido ne troppo duro, chi invece lavora largo avrà un risultato più morbido e un lavoro più grande.

Misure del cotone per l’uncinetto

Ora che hai capito come scegliere l’uncinetto per ogni tipo di filo, immagino già il tuo prossimo quesito: come scegliere il cotone per l’uncinetto? In base al lavoro che vuoi fare, ecco per te alcuni esempi.

  • Centri, tramezzi e pizzi delicati e preziosi si lavorano con l’uncinetto da 0,60 a 0,70 e il cotone sottile n° 25 che deve essere anche mercerizzato e ritorto per un lavoro di qualità che duri nel tempo.
  • Tovagliette, centri, tramezzi e pizzi più sostenuti si lavorano con l’uncinetto n° 0,70/1 e il cotone n°16 sempre ben ritorto
  • Tovaglie, coperte, centri e centrini cuscini, sacchettini per bomboniere, tendine si lavorano con l’uncinetto da n° 1/1,25 e il cotone n° 8 ben ritorto con cui si ottiene una lavorazione molto sostenuta.
  • Maglie, gilet, giacche, coperte estive, copertine, si lavorano con il cotone grosso morbido e opaco, non ritorno e si lavora con l’uncinetto n°5/6 ( di solito questi filati di cotone grosso non hanno un numero specifico.
  • Tieni presente che nella maggioranza delle etichette di cotoni e lana, c’è sempre indicato il numero dell’uncinetto più adatto da cui puoi partire per trovare quello più giusto per te.

L’uncinetto giusto per te

L’uncinetto giusto si “sente” lavorando, quando le maglie si lavorano senza fatica è perfetto, quando è troppo piccolo si fa fatica a inserirlo nelle maglie e quando si estrae inevitabilmente il filo si sgancia dall’uncinetto.

E ancora se usi un uncinetto troppo piccolo con la lana non riuscirai quasi mai ad estrarre una maglia completa perchè la lana è formata da più fili e si rovina, quando invece è troppo largo le maglie non saranno regolari e l’effetto non è dei migliori.

Poi ci sono dei lavori che volutamente si sceglie di fare con un filato sottile e l’uncinetto più grosso per avere un effetto trasparente e morbido come per i lavori ai ferri.

Esempi? sciarpe, gilet, mantelline e giacche lavorate con l’uncinetto più grosso e il filo sottile avrà come risulato un effetto rete molto di moda in questo momento.

Quanti uncinetti comprare?

Ti starai chiedendo se dovrai comprare una serie infinita di uncinetti?

Avere una bella scorta di uncinetti sarebbe l’ideale infondo non è un grande investimento, li trovi a poco prezzo in serie complete in aluminio.

In acciaio evita all’inizio quelli troppo sottili perchè tanto non ti servono per imparare, meglio iniziare con il cotone più grosso, a volte trovi serie di uncinetti anche nelle riviste specializate di schemi e lavori.

Con un pò di esperienza ti accorgerai che non c’è niente di difficile e complicato a sapere come scegliere il numero di uncinetto giusto

Il mio consiglio?

Se sei alle prime armi con l’uncinetto il mio consiglio è di fare tante prove, realizza dei campioni con lo stesso filato e diverse misure di uncinetto più o meno vicini come numerazione, in questo modo imparerai a sentire tra le dita qual’è il giusto uncinetto per ogni tipo di filato e per te!

E adesso che hai scoperto come scegliere il numero di uncinetto e quale filo abbinare sono sicura che non vedi l’ora di imparare questa meravigliosa tecnica manuale e per farti un’idea dell’argomento ti segnalo qualche risorsa utile iniziando proprio dalla base.

Come fare le catenelle ad uncinetto

Come fare la maglia bassa uncinetto

Mezza maglia alta come si fa

Maglia alta uncinetto

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

8 commenti su “come scegliere il numero di uncinetto giusto per ogni filato”

  1. Ciao cara sn andata in merceria x comprare un cotone da abbinare all’uncinetto 2.50mm mi hanno dato un cotone n 8 e luncinetto nn è in acciaio ma on plastica.. cmq nn mi piace l”abbinamento cotone uncinetto
    L’uncinetto è troppo grosso a mio avviso volevo fare delle scarpette da neonato. Mi consigli ciao nel tutorial la ragazza usa luncinetto 2.55 mm ma nn dice il nm del cotone ciao

    Rispondi
    • ciao Antonella
      come ho già scritto nell’articolo, il numero giusto di uncinetto è molto soggettivo e varia anche in base al tipo di modello e marca,
      ne so qualcosa perchè io ho sempre usato uncinetti in acciaio sin da piccola poi il fatto che l’uncinetto in acciaio difficilmente si rompe, me li sono portata dietro praticamente fino ad oggi, il problema nasce nel momento in cui mi servivano uncinetti in misure diverse, grandi e molto grandi, allora ho iniziato a comprare uncinetti in plastica, legno e aluminio e ho scoperto che c’è molta confusione tra numeri e misure.
      Non resta che comprare un bel set di uncinetti e usare quello più adatto a te e al filo.
      Tanto per farti un esempio il mio uncinetto numero 2,5 per me è troppo grosso per il cotone n°8, io uso il n° 1,5 in acciaio, gli uncinetti in plastica io li uso solo per la lana grossa, non mi piacciono e non mi trovo bene a lavorare.
      Per le scarpete da neonato poi usare un uncinetto molto grosso significa avere una lavorazione troppo lenta e non sarebbe bello da vedere, probabilmente la ragazza usa un cotone ancora più grosso
      fammi sapere poi come va!
      a presto Mina

      Rispondi
  2. Ciao! Grazie per le tue info! Il tuo articolo è molto utile. Io ho iniziato da poco a lavorare all’uncinetto. Ho utilizzato uncinetti da 2, 2,5, 4 mm… ho però un dubbio che non riesco a chiarire: ho del filato cotone cablè n.5 ed 8, che uso con uncinetti da 2, 2,5 oppure 1,75 mm a seconda del lavoro. Per un uncinetto da 1mm o più piccolo che filato potei utilizzare? Ci sono filati più piccoli dell’8? Ho visto che esiste un n.22, ma ci sono anche altri di grandezza intermedia? Mi piacerebbe provare con uncinetti più piccoli,ma non ho il filato adatto. Grazie mille se potrai rispondermi. Buona giornata!!

    Rispondi
    • Carissima Elena,
      sorrido mentre leggo il tuo messaggio…..
      Non solo esiste il cotone più sottile del 22 e cioè il 25, ma c’è anche il numero 30, sottilissimo con cui alcuni decenni fa si lavoravano dei pizzi e centrini ad uncinetto che sembravano dei gioielli,
      Io ne conservo ancora una scatola ma non credo proprio di lavorare per il momento, da ragazza ho fatto tanti centri e centrini con il numero 25, vero è che con il cotone sottile sono molto più preziosi e delicati ma io preferisco lavorare con il cotone più grosso in questo momento forse prchè non ho più la pazienza di prima e voglio finire presto i lavori…..:D

      Rispondi
  3. Ciao Mina,
    per cortesia, dovrei comprare della juta dello spessore di 2 mm. Andrebbe bene il n.3 di uncinetto in acciaio? O è troppo piccolo?

    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Elena, scusami se ti ho risposto in ritardo ma per problemi tecnici non potevo accedere al pannello di controllo,
      Il numero 3 dovrebbe andare bene ma considera che può dipendere anche dalla durezza della yuta, per non sbagliare ti consiglio di acquistare una serie di uncinetti (anche di quelli economici) da tenere a portata di mano per qualsiasi filato. 😀

      Rispondi

Lascia un commento