filet uncinetto come iniziare tutorial spiegazioni

come fare il filet all'uncinetto

Come fare il filet uncinetto tutorial e spiegazioni passo passo

Il filet uncinetto è una tra le più semplici tecniche di lavorazione, si basa solo su pochi punti le catenelle e la maglia alta, le maglie alte a gruppi di 4 danno formano un quadratino pieno, le catenelle con una maglia alta ai lati formano un quadratino vuoto.

E’ proprio il grafico ottenuto da quadratini pieni e vuoti da vita alla lavorazione del filet uncinetto dai quali nascono dei veri capolavori con disegni di ogni genere, rose, angeli, putti e ghirigori, greche e disegni geometrici si rincorrono su tende, tovaglie, coperte e centri.

Ma il filet uncinetto non è solo per grandi lavori infatti si possono creare bellissime bomboniere con dei semplici sacchettini o piccoli centri e con lana si possono fare delle sciarpe e copertine molto veloci e attuali.

Per facilitare la guida su come imparare a fare il filet uncinetto ho preparato 2 schede tutorial passo passo con spiegazioni

Spero che la guida sia utile a chi è alle prime armi con l’uncinetto filet e desidera scoprire tutti i trucchi necessari per poter iniziare e portare a termine un lavoro.

Alle principianti consiglio di prendere la mano prima con un lavoro dritto senza aumenti e diminuzioni per poi passare successivamente a realizzare pizzi e merletti o centri con i bordi a triangolo oppure a onde.

Uncinetto filet: come iniziare

uncinetto rete filet

foto 1– (Inizio del lavoro con i quadratini vuoti) dopo aver eseguito una serie di catenelle lavorare la prima maglia alta puntando l’uncinetto sull’8° catenella a partire dall’uncinetto.

foto 2 – Lavorare 2 catenelle e fare una maglia alta saltando 2 cat. di base, in questo modo stiamo lavorando la rete a quadratini vuoti.

foto 3 – Per iniziare un nuovo giro lavorare 5 catenelle (3 per sostituire il primo punto alto e 2 per il quadratino vuoto)

foto 4 – Lavorare una maglia alta sulla maglia alta di base.

foto 5 – Prende forma la rete filet uncinetto a quadratini vuoti.

foto 6 – Per fare un quadratino pieno lavorare 1 maglia alta sulla maglia alta, 1 maglia alta nelle 2 catenelle di base, 1 maglia alta nella maglia alta successiva di base (in totale 4 maglie alte)

foto 7 -Quando si lavorano più quadratini pieni consecutivi, non si lavorano 4+4 maglie alte ma si contano 4 per il primo quadratino pieno + 3 per ogni quadratino pieno successivo consecutivo.

foto 8 – Per iniziare un nuovo giro con il quadratino pieno eseguire 3 catenelle per sostituire il primo punto alto e altre 3 maglie, 2 sulle catenelle sottostanti, 1 sulla maglia alta sottostante.

foto 9 – Per fare un quadratino pieno su un altro quadratino pieno si lavorano 4 maglie alte sulle 4 maglie alte del giro precedente continuando con + 3 maglie alte per ogni quadratino pieno consecutivo in più, per fare un quadratino vuoto su uno pieno sottostante, si fa 1 maglia alta sulla prima maglia alta del quadratino del giro precedente, 2 catenelle, si saltano 2 maglie alte e poi 1 maglia alta sulla 4° maglia di chiusura del giro sottostante.

Uncinetto filet: come aumentare ai lati

filet uncinetto come aumentare

foto 1 – Per aumentare un quadratino vuoto all’inizio del giro eseguire 7 catenelle ( 2 per la base, 3 per il primo punto alto e 2 per formare il quadratino vuoto) e lavorare una maglia alta sulla prima maglia alta del giro precedente.

foto 2 – Per aumentare 2 quadratini vuoti all’inizio del giro eseguire 10 catenelle e lavorare la prima maglia alta sull’8° catenella e poi l’altra maglia alta sulla prima maglia alta del giro precedente.

foto 3/4 -Per aumentare 1 quadratino vuoto alla fine del giro lavorare 2 catenelle e 1 maglia alta tripla puntando l’uncinetto alla base della maglia alta del giro precedente.

foto 5 – Per aumentare 2 o più quadratini vuoti alla fine del giro fare 2 catenelle, e lavorare un’altra maglia alta tripla puntando l’uncinetto nella seconda chiusura della precedente maglia alta tripla appena eseguita.

foto 6 – Per aumentare un quadratino pieno all’inizio del giro eseguire 5 catenelle ( 3 per il primo punto alto e 2 per lavorare i successivi) puntare l’uncinetto sulla 4° catenella e lavorare la seconda maglia alta, la 3° sulla successiva catenella e la 4° sulla 1° maglia alta del giro precedente.

foto 7 – Per aumentare alla fine del giro un quadratino pieno eseguire una maglia alta doppia puntando l’uncinetto alla base della maglia alta del giro precedente.

foto 8 – Lavorare ancora un’altra maglia alta doppia puntando l’uncinetto nel primo intreccio della prima maglia alta doppia lavorata in precedenza.

foto 9 – Eseguire una maglia alta alla base della seconda maglia alta doppia per completare il quadratino.

filet uncinetto come diminuire sui lati

uncinetto rete filet1

Per diminiure sui lati della rete filet è molto più semplice.

foto 1– Per diminuire all’inizio del giro eseguire delle maglie bassissime fino ad arrivare al quadratino indicato sullo schema.

foto 2 – Per diminuire alla fine del giro della rete filet basta interrompere la lavorazione nel punto indicato sullo schema e voltare il lavoro.

Come iniziare un lavoro a filet uncinetto

Per iniziare un lavoro a filet uncinetto occorre sapere quante catenelle bisogna fare, si devono contare i quadratini totali che compongono la base.

Faccio l’esempio con lo schema della rosa nell’immagine sotto; lo schema conta 43 quadratini, si deve contare per il 1° quadratino 4 catenelle, per tutti gli altri 3 perciò sono 4+ (42×3) e sono 4+126=130 questo solo per la riga orizzontale.

A queste catenelle si devono aggiungerne 3 in sostituzione del primo punto alto se il 1° quadratino del giro è pieno, 3+2 invece se il primo quadratino del giro è vuoto, in questo caso l’uncinetto si punta nell’ottava catenella della riga d’inizio.

In conclusione per iniziare il lavoro dello schema della rosa si devono fare 130+3 (oppure +5) catenelle.

Come ho già scritto prima, per fare il primo quadratino vuoto si punta l’uncinetto sulla 8°catenella e poi si continua con 2 catenelle e 1 maglia alta saltando 2 maglie di base per proseguire con i quadratini vuoti.

Per iniziare con un quadratino pieno si punta l’uncinetto nella 4° catenella di base e si prosegue con altre 3 maglie alte ma se ci sono altri quadratini pieni consecutivi si contano con + 3 maglie alte.

Ricordati per finire che quando nello schema ci sono quadratini pieni e vuoti che si alternano, l’ultima maglia alta del quadratino pieno è la prima maglia alta del quadratino vuoto.

come leggere uno schema di filet uncinetto

rosa filet-001

Per eseguire un lavoro a filet uncinetto bisogna seguire uno schema un motivo disegnato su carta quadrettata dove ogni quadretto si legge “vuoto” cioè 1 maglia alta, 2 catenelle, una maglia alta, e ogni x significa quadretto “pieno” cioè 4 maglie alte.

Lo schema si legge dal basso verso l’alto e il lavoro si esegue in giri di andata e ritorno ( ad ogni fine giro si volta il lavoro) non importa se si inizia a lavorare da destra o da sinistra l’importante è rispettare dopo i due sensi.

Consigli utili per seguire gli schemi di filet uncinetto

Quando il lavoro è piccolo e semplice si esegue facilmente senza confondersi ma quando si lavora su uno schema molto grande con un motivo complesso è necessario adottare piccoli trucchi per non confondersi sul punto dove si sta lavorando, basta un piccolo sbaglio per compromettere un bel disegno a filet.

In passato ho fatto molti lavori grandi a filet uncinetto e i trucchi che usavo mi permettavano non solo di non perdere il giro dove stavo sullo schema ma anche di velocizare molto il lavoro perchè bastava alzare lo sguardo per trovare subito il punto dove continuare, ecco i trucchi che ho utilizzato.

  • stampare più di uno schema anche se si dispone di una rivista è meglio avere a disposizione un foglio dove poter pasticciare senza perdere l’originale motivo, se necessario ingrandire un po lo schema
  •  per semplificare i giri di andata e ritorno potete aiutarvi con 2 pennarelli evidenziatori in 2 colori diversi e colorare i giri di andata di un colore e i giri di ritorno nell’altro, ogni volta che si inizia un giro nuovo si evidenzia con il colore in questo modo sappiamo a colpo d’occhio senza interrompere il lavoro dove ci troviamo
  • se i giri sono molto lunghi oltre all’evidenziatore è bene usare anche uno spillo con la testa a perla colorata da spostare ogni tanto lungo la carta
  • un’altro trucco è quello di segnare con una penna i giri di andata e ritorno sui lati dello schema, pari su un lato e dispari sull’altro
  • quando avete lavorato 10-15 giri sullo schema è utile piegare la carta all’indietro lasciando solo 2 giri già lavorati, in questo modo si crea meno confusione
  • Di solito nello schema è già presente una numerazione alternata sui giri per capire il senso della direzione e non confodersi tra destra e sinistra, se non si eseguono i giri alternati il disegno dello schema non sarà valido, se non sono già presenti, consiglio di inserirli ai lati di ogni giro, i numeri pari su un lato e i numeri dispari sull’altro.
  • Solo per i motivi geometrici uguali su entrambi i lati potete seguire lo schema indifferentemente da destra o sinistra.

Oltre ai consigli che vi ho dato potete trovare anche voi delle soluzioni per leggere in fretta e semplicemente gli schemi filet molto grandi e se voltete condividerli con me sarò molto lieta di aggiungerli a questa lista!

Tipo di cotone adatto per il filet uncinetto

In realtà il filet uncinetto si può eseguire con qualsiasi tipo di cotone o lana ma bisogna utilizare il tipo di filato giusto per ogni tipo di lavoro diverso.

  • per lavorazioni fini e delicate come bomboniere, centri e corsie bisogna utilizare un tipo di cotone ben ritorto per dare risalto ai motivi e precisione al lavoro, quanto più è sottile il filo più prezioso sarà il risultato, di solito si usa il n° 25/16
  • per coperte, tovaglie, tende il filo dovrà essere sempre ben ritorto ma più spesso.
  • se invece vogliamo realizzare capi di abbigliamento estivi possiamo scegliere tra i tanti filati in commercio quello che più ci piace
  • sciarpe, scialli, coperte e copertine di lana possono essere lavorate a filet uncinetto anche con la lana o con filati morbidi e pelosi perchè in questo caso non abbiamo bisogno di tenere bene in forma il lavoro.

28 commenti su “filet uncinetto come iniziare tutorial spiegazioni”

    • ciao Gabriella,
      scusami per il ritardo con cui ti rispondo,intanto ti auguro un sereno e buon 2016,
      per quanto riguarda la tenda, se hai già lavorato all’uncinetto ma non in lavori impegnativi, io dico che puoi farcela, se invece non hai mai lavorato a uncinetto e hai appena imparato ti consiglio di fare prima dei piccoli lavori tanto per prendere la mano e poi inizi la tenda
      un saluto, a presto Mina

      Rispondi
    • ciao Ombretta,
      mi scuso per il ritardo e ti auguro un felice anno nuovo,
      la spirale si chiude in questo modo
      se il lavoro è a maglia bassa si eseguono 4-5 maglie bassissime nelle prossime maglie di base
      se il lavoro è a maglia alta la spirale si chiude con una mezza maglia alta, poi con una maglia bassa e poi con qualche maglia bassissima
      un saluto, a presto Mina

      Rispondi
  1. Salve ho visto una tenda su inernet realizzata dal catagolo mani di fata ma non riesco a trovare lo.schema. É una tenda per finestre piccole a fiori con un fiocco. Mi sono salvata l’immagine se potete contattarmi vi manderò la foto cosi da poter sapere il numero del catalogo. Vi ringrazio

    Rispondi
  2. Ciao! Dovrei realizzare una tovaglia natalizia a filet. Ho lo schema e dovrei ricamare quattro pezzi. Ma poi comei unisco? Ho provato a maglia bassissima, a maglia bassa e a punto gambero, ma si crea una specie di cordoncino. Come posso fare per evitare che questo si crei?

    Rispondi
    • ciao Marika, il cordoncino è inevitabile quando si uniscono pezzi lavorati all’uncinetto,
      il trucco sta nel trovare il modo di creare quanto meno spessore nell’unire i vari pezzi, a mio parere potresti lavorare tutti i 4 pezzi in una sola volta ma se non te la senti perchè il lavoro sarebbe più impagnativo ti consiglio di seguire questo tutorial come unire le mattonelle uncinetto
      anche se nell’articolo spiego come unire le mattonelle di lana, il procedimento è uguale anche per il cotone, ci sono modi diversi provali e scegli quello che ti viene con meno spessore
      naturalmente poi fammi sapere il risultato e quale modo hai scelto!
      a presto!

      Rispondi
  3. Ciao. Ho eseguito un lavoro a filet a stella in cui ci sono pezzi divisi da spazi. Non ho trovato altra soluzione se non quella di fare più pezzi ed unirli, ma l’Unione si vede. Che tecnica usare?

    Rispondi
    • Ciao Elisa,
      non ho capito bene se le stelle le devi solo unire oppure se ti serve anche qualcosa per riempire i piccoli spazi vuoti rimasti, perchè se è il secondo caso ti conviene fare delle mini stelline da usare per unire le stelle.
      Ma senza vedere le stelle non posso essere più precisa, se vuoi puoi inviarmi delle foto tramite email o pagina facebook, trovi i contatti entrambi sotto la mia foto, fammi sapere come va.
      a presto Mina

      Rispondi
  4. Ciao ho un problema: i quadretti non mi vengono quadrati ma larghi e bassi. Per farli venire quadrati devo fare una catenella sola tra un punto alto e l’altro (ma ho notato che allora è meno chiaro il motivo) oppure fare il punto alto e 1/2 al posto del punto alto ma questo mi crea difficoltà, mi si impiglia sempre l’uncinetto. Cosa mi consigli? Io adoro il filet!!

    Rispondi
    • Ciao Valeria, i quadretti ti vengono larghi e bassi per una questione di manualità, dipende dalla mano di lavoro, è probabilmente troppo tirata la tensione del filo, ho avuto un’altra signora un pò di tempo indietro con il tuo stesso problema, voleva fare un bellissimo motivo a filet ma con la sua mano di lavorazione veniva straformato, le ho consigliato diversi modi per cercare di allentare la tensione del filo tra i quali anche lavorare con un uncinetto più grande di quello adatto, l’altro è controllare la tensione tendendo il pollice un pochino sollevato per far scorrere meglio il filo e ancora cercare di allungare un pochino la maglia sull’uncinetto verso l’alto mentre si lavora.
      All’inizio sembrano tutte cose troppo meccaniche ma ti assicuro che servono, la signora dopo tanti tentativi ha capito il meccanismo, tra l’altro la mano di lavorazione stretta non incide molto su altri lavori ad uncinetto, sul filet invece si nota, ti consiglio prima di avviare grandi lavori, di cercare di essercitarti con piccoli schemi per adattare la tua mano di lavorazione, fammi sapere come va.

      Rispondi
  5. Ciao Mina, devo fare un alberello di natale dentro una pallina e quindi ogni giro devo aumentare sia nella parte della pallina che dell’alberello 2 quadrati pieni, però mentre da una parte aggiungo catenelle e poi ci lavoro le maglie dall’altra devo aumentare le maglie come da te indicato ma purtroppo alla fine sembra che tra una maglia e l’altra ci sia una catenella di spazio… come devo fare, c’è un altro metodo, questo non mi riesce proprio. Grazie mille e buona serata

    Rispondi
    • Ciao Daniela, non ho capito come mai ti rimane spazio tra una maglia e l’altra, forse la diversa mano di lavorazione, allora prova a fare una maglia alta doppia invece della maglia alta tripla, questo è il metodo migliore per aumentare senza che si nota la diversa lavorazione.
      Io da piccola avevo un altro metodo anche più facile, però a differnza di questo si nota la diversa lavorazione, ti spiego: io lavoravo 4 maglie alte (la prima con 3 catenelle) sul lato dell’ultimo quadrtino se dovevo aumentare 1 quadratino pieno oppure 5 catenelle (1 maglia alta +3 catenelle) e 1 maglia alta alla fine del quadratino laterale se dovevo aumentare 1 quadratino vuoto poi se era uno solo, risalivo con delle maglie bassissime, se erano 2 invece lavoravo al contrario sul lato del quadratino appena aumentato.
      E’ più facile da fare che da spiegare però aumentando in questo modo si vede la differenza della lavorazione in verticale, nei centri lavorati con il cotone molto sottile alla fine non si nota molto ma puoi sempre fare la prova e vedere come va, fammi sapere, a presto.

      Rispondi
      • Ciao Mina, non so perchè mi rimane lo spazio, eppure seguo alla lettera le indicazioni dei tutorial, ma niente da fare e si che io ho pure una maglia stretta. Ho fatto sia con la doppia che con la tripla, niente da fare.
        La tua spiegazione mi sembra quello che faccio io, cmq certo un tutorial sarebbe più semplice, ora ci provo, ma non so se ci riesco.
        Comunque grazie mille, ora ci provo e poi ti faccio sapere, altrimenti ahimé mi arrendo
        Ciao e buona serata

        Rispondi
        • Daniela se hai bisogno di un tutorial per la spiegazione che ti ho dato, fammelo sapere, ti aiuto molto volentieri e comunque non ti arrendere, dimmi che numero di cotone e di uncinetto stai utilizzando?

          Rispondi
          • Ciao Mina, sto usando il cotone n. 5 e l’uncinetto avevo iniziato con il 2 poi passata all’1,5. Ma niente da fare, non mi piace proprio come viene e io sono una perfezionista, se non viene come dico io preferisco non farlo, forse il tutorial può aiutarmi, saresti veramente molto gentile e ti ringrazio moltissimo.
            Un caro saluto.
            Daniela

  6. ciao dovrei fare un bordo x tende alto circa 30 cm con punte senza disegni
    ma non mi so regolare con il numero delle catenelle x iniziare!!puoi aiutarmi ?grazie

    Rispondi
    • Ciao Chiara, se ho capito il bordo lo lavori sul lato lungo? perchè invece non lo lavori dal lato corto che ti regoli meglio con la lunghezza? o forse non ho capito bene la domanda? fammi sapere, un caro saluto e tanti auguri di Buon Anno con la speranza che sia migliore!

      Rispondi
  7. Grazie mille Mina, sei gentilissima
    ti auguro un felice anno nuovo … sperando che questa volta sia veramente un buon ottimo felice e super anno nuovo.
    Buonanotte
    Daniela

    Rispondi
  8. Salve io ho scelto uno schema vostro ma non so quante catenelle devo fare per iniziare io ho sempre lavorato a luncinetto a fare centrini ecc ma al filet no i quadratini del disegno sono 61 io quante vedevo fare catenelle?

    Rispondi
    • Ciao Anna, nell’articolo ho spiegato come contare le catenelle per iniziare un nuovo lavoro, comunque facciamo i conti: devi iniziare il lavoro con 61 quadratini,si devono contare per il 1° quadratino 4 catenelle, per tutti gli altri 3 perciò sono 4+ (60×3) e sono 4+180=184,inoltre a queste catenelle si devono aggiungerne 3 in sostituzione del primo punto alto se il 1° quadratino del giro è pieno, 3+2 invece se il primo quadratino del giro è vuoto, in quest’ultimo caso l’uncinetto si punta nell’ottava catenella della riga d’inizio.
      Spero di esserti stata d’aiuto, fammi sapere.

      Rispondi
  9. Cara Mina, grazie per i tuoi consigli. Ho cercato di seguirli tutti quanti e sono migliorata ma i quadretti continuavano ad essere bassi anche se non tanto quanto prima. Dopo moltissimi tentativi ho risolto con il PUNTO ALTO ALLUNGATO! Non lo conoscevo, l’ho scoperto su un sito inglese; per me è perfetto perché mi allunga il punto di quel pochino che serve per rendere quadrato il quadrato; non dà spessore quindi non appesantisce il lavoro e il filo non si impiglia. E soprattutto io lavoro con la “mia” tensione, cosa che aumenta la regolarità dei punti e la velocità del lavoro. Spero di poter essere utile a qualcuna. Ancora grazie e buon lavoro :*)

    Rispondi
    • Sono contenta Valeria che sei riuscita a trovare il modo di regolare la tua mano di lavoro per realizzare il filet a uncinetto.
      Grazie anche per aver condiviso qui il modo come ci sei riuscita, io conosco la maglia allungata ma come elemento decorativo in alcuni punti uncinetto ma non conoscevo questo modo di utilizzarla e ti dirò di più, in questo modo alleni anche la tua mano a capire come allentare la tensione del lavoro.

      Rispondi
  10. Ciao Mina
    ho fatto una tenda a flilet lavandola si e ristretta …vorrei un tuo consiglio come faccio ad allargerla ?i laterali sono tre quadretti pieni..spero tu mi possa aiutare.
    Buona giornata.
    Margherita

    Rispondi
    • Ciao Margherita, è normale che si restringono un pò i lavori all’uncinetto ma non ti preoccupare che si risolve facilmente. Prova a stirare le tendine con il ferro a vapore, se non basta devi stirarle ancora umide, attenta però a non tirare troppo ai lati per non deformare il lavoro.
      Un metodo per stirare le tendine senza ferro e in modo perfetto è quello di utilizzare una lastra di polistirolo verde o celeste, quello che si usa in edilizia, si immerge la tendina o altri lavori come i centri in acqua e amido di mais (2/3 cucchiai in un litro di acqua) si strizza bene e poi si tira sul polistirolo con degli spilli, tanti spilli, 1 per ogni giro e poi lasciando asciugare il lavoro all’aria, in casa lontano da fonti di calore.
      Questo metodo è utilizzato anche per inamidare i centri ma con molto più amido.

      Rispondi
  11. Buon giorno! Mia madre mi ha lasciato delle strisce di circa 2 metri lunghezza e 20 cm di altezza a filet. Ho bisogno di divedere in due pezzi uguali senza scucire il lavoro. Come si Fa? mi può aiutare? Grazie

    Rispondi
    • Buon pomeriggio a te Grecia, se non ho capito male vorresti dividere le strisce in 2 nel senso della lunghezza, è un pò complicato da fare, l’unico modo è quello di avere a disposizione lo stesso filato, tagliare a metà la striscia, togliere delicatamente il giro che si è rotto ( o i giri) e rifinire il lavoro completandolo con i giri mancanti se stai parlando di filet ad uncinetto.
      Un altro modo ma non so se è fattibile nel tuo caso perchè non so l’uso che vuoi farne dopo averle tagliate, è quello di cucire le strisce due fettucce di cotone e poi tagliare a metà tra una fettuccia e l’altra ti rimarrebbe comunque la fettuccia cucita sulle strisce di filet.
      Se mi dai delle indicazioni più precise posso risponderti meglio.

      Rispondi

Lascia un commento