termini e abbreviazioni per i lavori a uncinettoOgni progetto dovrebbe riportare nelle spiegazioni termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto, negli schemi grafici ci sono le spiegazioni dei simboli.

Negli schemi scritti ci sono le spiegazioni con termini abbreviati perchè altrimenti ci vorrebbe un libro intero per scrivere lo schema di un grande lavoro.

In questo articolo ti spiego come capire i termini e le abbreviazioni che si trovano nelle spiegazioni degli schemi scritti di uncinetto.

Termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto- dizionario

Iniziamo dai termini più frequenti che si trovano nelle spiegazioni degli schemi scritti ad uncinetto:

  • maglia di base: è la prima maglia che si lavora ma anche la maglia del giro precedente su cui lavorare.
  • schemi uncinetto: sono i modelli grafici o scritti da seguire
  • anello magico: è il filo avvolto intorno alle dita per formare un cerchio in cui lavorare all’interno il primo giro.
  • lavorare in tondo: è il tipo di lavoro ad uncinetto che si esegue girando intorno ad un punto centrale di inizio lavoro formato da catenelle chiuse in cerchio con una maglia bassissima oppure dal cerchio magico.
  • gettare il filo: è il filo che viene girato intorno all’uncinetto prima di estrarre l’asola.
  • arco: è una serie di una o più catenelle che uniscono un punto all’altro del lavoro
  • aumentare: è il termine usato per indicare di aggiungere punti al lavoro, di solito si esegue lavorando 2 maglie nella stessa maglia di base.
  • diminuire: dimuire le maglie durante il lavoro, di solito si lavorano 2 maglie vicine senza chiuderle e poi si chiudono insieme.
  • costina: è la parte superiore del punto formata da due fili.

Capire i termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto

Per non fare confusione le abbreviazioni sono in ordine alfabetico

  • alter. = alternare
  • anello anteriore = l’anello che sta davanti alla maglia
  • anello posteriore = l’anello che sta dietro alla maglia
  • anello base/anello magico = filo avvolto 2 volte che fa da cerchio per iniziare il lavoro
  • arch. = archetto di catenelle/ spazio tra le catenelle
  • aum. = aumentare le maglie
  • avv. = avviare
  • assicurare il filo = tagliare e assicurare la coda del filo tra le maglie del lavoro con ago o uncinetto
  • cat = catenelle
  • cat.volt.= catenella per voltare il lavoro
  • c.dav. = puntare l’uncinetto solo nella costa davanti
  • c.d. = puntare l’uncinetto solo nella costa dietro
  • col. = colore del filo
  • compl. = completare fino alla fine del giro
  • dim. = diminuizione/diminuire
  • cont. = continuare
  • dir. = dritto
  • div. = divisibile
  • dx = destra
  • f. = filo
  • g. = giro
  • gett. = gettare, mettere il filo sull’uncinetto/ avvolgere il filo sull’uncinetto per fare una maglia
  • gr. = gruppo
  • inf. = inferiore
  • iniz. = inizio/iniziare
  • ins. = insieme
  • lav. = lavorare
  • lav.2 m.alt.ins. = lavorare 2 maglie alte insieme
  • lav. 2 m.alts.ins. = lavorare 2 maglie altissime insieme
  • lav.2 m.bs.ins. = lavorare 2 maglie basse insieme
  • m. = maglia
  • m.al. = maglia alta
  • m.al.dp. = maglia alta doppia
  • m.al.tr. = maglia alta tripla
  • m.bs = maglia bassa
  • m.bss. = maglia bassissima
  • m.m.al. = mezza maglia alta
  • multiplo = numero di maglie occorrenti per allargare o diminuire uno schema per un determinato punto
  • m.vol. = maglia volante
  • n.c. = non chiuso/ maglie non chiuse
  • pass. = passare
  • pip. = pippiolino 3 catenelle chiuse con una maglia bassissima nella maglia di partenza
  • prec. = precedente
  • punt. = puntare
  • r.d. = ripresa da dietro m.a.r.d.
  • r.dv. = ripresa davanti m.a.r.dav.
  • rip. = ripetere
  • ripr. = riprendere
  • rov. = rovescio
  • salt. = saltare
  • sx = sinistra
  • s.p. = spazio/i
  • seg. = seguente
  • succ. = successivo
  • sup. = superiore
  • term. = termina/terminare
  • unc. = uncinetto
  • volt. = voltare
  • */* * = ripetere le istruzioni riportate dopo l’asterisco/ ripetere le istruzioni riportate tra gli asterischi
  • [ ] / ( ) = eseguire le istruzioni riportate tra le parentesi tonde o quadre per il numero di volte indicato

termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto- altre istruzioni non specificate

A volte ci sono delle istruzioni che possono sembrare scontate e quindi non sono specificate ma chi è alle prime armi può avere delle difficoltà.

Le maglie volanti vanno contate come un punto

Le maglie volanti, cioè le catenelle necessarie per sostutuire i punti bassi o alti all’inizio di un nuovo giro, devono essere contate come punto integrante del lavoro.

Dopo la maglia volante si punta l’uncinetto nella successiva e si continua con la seconda maglia, altrimenti il lavoro non sarà regolare, vi ritroverete con maglie in eccesso.

Lavorare nella stessa maglia del giro precedente

E’ lo stesso concetto di prima, quando si lavora in righe di andata e ritorno, ogni volta che il lavoro si fanno le catenelle volanti e si lavora la maglia successiva.

Indicazioni per le maglie

Se nelle istruzioni c’è scritto 5 maglie alte, si lavora una maglia alta in ognuna delle 5 maglie successive, la stessa cosa vale per tutti i punti.

In ogni schema trovi sempre il numero di maglie da avviare, di solito trovi queste indicazioni: avviare un numero di catenelle divisibili per 7 + 3 +2.

Che cosa significa? Il punto che hai scelto si compone di multipli di 7 maglie, per avere il motivo completo devi aumentare o diminuire di 7 maglie per volta.

Le maglie da aggiungere alla fine sono 3 per sostituire il primo punto alto e 2 per fare l’archetto di catenelle.

Spero di averti chiarito un po le idee sui termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto o forse preferisci meglio lavorare con i simboli degli schemi grafici? fammi sapere la tua opinione!

Termini e abbreviazioni per lavori a uncinetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *