Piedino premistoffa antiaderente in teflon come si usa

piedino premistoffa antiadernte in teflon come si usa

Piedino premistoffa antiaderente in teflon, come’è fatto, a cosa serve e cosa fare, un piedino universale che fa parte del set di piedini per la macchina da cucire indispensabili.

Come promesso, sto sperimentando personalmente tutti i piedini premistoffa universali che ho acquistato alcuni mesi fa per capire se erano compatibili con la mia vecchia macchina da cucire meccanica, Necchi 2004 che ho praticamente da 26 anni ormai.

In questo articolo parliamo del piedino antiaderente in teflon, un piedino dall’aspetto perfettamente uguale a quello standard che troviamo montato sulle macchine da cucire per punto dritto e zig zag ma dal colore e dal materiale si capisce subito che è differente, io l’ho provato su uno dei materiali che ritengo più difficili da cucire con una macchina da cucire domestica, l’ecopelle e la similpelle.

Piedino premistoffa antiaderente in teflon

piedino premistoffa antiaderente in teflon universaleQuesto è il piedino antiaderente in teflon, è stato uno dei primi che ho provato perchè da sempre ho avuto l’idea di riciclare le vecchie borse in finta pelle in pratici astucci portatutto o portacellulare ma puntualmente ogni volta che ci provavo qualcosa non funzionava.

Nel migliore dei casi quando riuscivo a cucire qualcosa il punto era completamente storto e rimpicciolito perchè per far scorrere la finta pelle dovevo tirarla ed era un casino.

Nel peggiore dei casi, la finta pelle si bucava con il passaggio dell’ago e si rompeva lasciando intravedere la parte bianca interna.

Il teflon è un materiale antiaderente, è proprio quello con cui rivestono o rivestivano le pentole antiaderenti, il piedino nella sua semplicità è stupendo.

Ti consiglio di leggere anche → Piedino per cordoncino: come usare-cosa fare

Tutte le prove che ho fatto con il piedino premistoffa in teflon antiaderente

piedino antiaderente come si usaPer prima cosa ho sostituito l’ago universale con uno per pelle poi ho impostato la lunghezza del punto a 4 mentre la tensione non l’ho modificata.

Ho iniziato a cucire su un ritaglio di finta pelle morbido su un solo strato poi ho continuato a cucire su un ritaglio di ecopelle mrbido e sottile e per finire su un ritaglio di ecopelle più sostenuto e con uno spessore alto, il risultato è stato a dir poco stupefacente, il trasporto è stato perfetto.

Ti consiglio di leggere anche → Piedino giunzione bordi: come usare

2° prova: cucire 2 pezzi di ecopelle morbidi

cucire ecopelle piedino antiaderenteCome ben sapete, sulla ecopelle ma anche sulla finta pelle, non si può spillare ne tantomeno scucire una cucitura sbagliata perchè i buchi lasciati dall’ago sono indelebili e molto visibili, ho pensato quindi di cucire una foglia a mano libera per creare un ciondolo da appendere al portachiavi o alla borsa.

foglie di ecopelle cucite con piedino antiaderenteAnche la 2° prova è riuscita perfettamente, ho cucito 2 pezzi di ecopelle morbidi e il trasporto è stato perfetto, ecco le 2 foglie che ho realizzato a mano libera.

Ti consiglio di leggere anche → Piedino orlatore doppio: come si usa-cosa fare

3° prova: cucire un’applicazione di ecopelle con il piedino in teflon

cucire finta pelle con il piedino antiaderenteDiciamo la verità, non bisogna fare delle applicazioni di ecopelle molto piccole o con tanti angoli ma ho voluto tentare e anche se la cucitura non è venuta proprio perfetta rispetto ai bordi ma alla fine il risultato non è niente male, con un applicazione a forma di cuore ad esempio, è molto più facile.

Qui ho cucito l’applicazione a forma di fiore di ecopelle morbida su un pezzo di ecopelle spesso e più dura, ho realizzato un portacellulare con scampoli di ecopelle di un campionario.

Ti consiglio di leggere anche → Piedino per nervature: come usare e cosa fare

4° prova: cucire 2 strati di ecopelle spessa

cucire ecopelle con il piedino in teflonQui ho cucito 2 pezzi di ecopelle molto spessi, come puoi vedere nella foto ma il fatto di averli cuciti sul rovescio ha permesso una cucitura fluida.

cucire applicazioni di ecopelle con il piedino antiaderenteQui ho cucito un’applicazione di ecopelle spessa a forma di cuore su un pezzo di finta pelle morbida, nessun problema, anche la cucitura è fluida.

5° prova: Cucire un portacellulare in ecopelle morbida con il piedino premistoffa in teflon antiaderente

cucire con il piedino antiaderente un portacellulare di ecopelle La difficoltà di questa prova è di svoltare sul dritto il portacellulare in ecopelle, la prova è stata superata bene, ricordo che sul rovescio dell’ecopelle o della finta pelle si può cucire anche con un piedino tradizionale senza problemi.

In definitiva sono riuscita a realizzare un portacellulare in ecopelle morbida senza problemi di rompere l’ago o il filo o di trasporto.

6° prova: cucire un astuccio in finta pelle con cerniera

cucire con il piedino antiaderente un portacellulare in similpelleCucire la cerniera può essere un problema anche con il piedino in teflon ma non per il trasporto bensì per lo spessore del tessuto in finta pelle doppio sulla cerniera ma questo astuccio è un progetto semplicissimo senza fodera e la cucitura è abbastanza buona.

Per concludere sono molto soddisfatta del piedino antiaderente in teflon che ricordo non è solo indicato per cucire ecopelle e finta pelle ma anche nappa, tessuto scamosciato, vinile e tutti quei tessuti non tessuti con un trasporto difficile.

Lascia un commento