scuola di cucito

scuola di cucito come cucire a mano punti base

in questo articolo ti spiego i punti base per cucire a mano

iniziamo dall’occorrente:

ti servirà ago, filo di cotone e forbici

aghi per cucire a mano

gli aghi per il cucito a mano sono veramente tanti, in misure e dimensioni diverse, sottili, lunghi, corti, anche la cruna è in dimensioni diverse

in linea di massima gli aghi sottili sono indicati per tessuti leggeri e delicati, gli aghi più grossi per stoffe pesanti

spesso si acquistano in confezioni miste con ogni tipo di misura e per tutti gli usi

filo per cucire a mano

filo di cotone per imbastire

il filo di cotone per imbastire è meno resistente del solito serve appunto per imbastire e tenere fermi due pezzi di stoffa durante la cucitura vera e propria che sia a mano o a macchina

è meno resistente per non rovinare il tessuto lasciando segni e per essere tolto facilmente quando non serve più

filo di cotone comune

può essere in cotone mercerizato o sintetico in poliestere ed è indicato sia per cucire a mano sia a macchina, tieni presente che è sempre meglio in ogni caso un filo di buona qualità

filo per impunture

è un ottimo filo in cotone molto resistente adatto per impunturare a macchina o a mano i lavori in patchwork e per le applicazioni

è utile anche per cucire le asole e applicare i bottoni, la particolarità di questo filo è che non si ingarbuglia mentre si lavora

filo per ricamo a mano

i fili per il ricamo a mano sono in genere di 2 tipi, il perlè che è un cotone ritorto e il mulinè che sono 6 fili uniti e divisibili a seconda del punto di ricamo

forbici per il cucito a mano

le forbici adatte a tagliare i fili sono quelle piccole a lama corta, quelle da ricamo con le punte ben affilate per poter tagliare anche i fili poco raggiungibili

cucire a mano: i punti base

imbastitura

l’imbastitura è una cucitura a mano con punti lunghi e morbidi che servono solo per tenere fermi due pezzi di stoffa durante la cucitura

infila l’ago dal dritto del tessuto, fai passare sul rovescio e fallo uscire nuovamente sul dritto alla distanza di circa mezzo cm

per imbastire non è necessario bloccare il filo con il nodo altrimenti è più difficile toglierlo dopo la cucitura

il doppio punto

il doppio punto non è un vero e proprio punto a mano è solo il modo per bloccare il filo all’inizio e alla fine di una cucitura a mano

è molto semplice, dopo aver fatto il primo punto si ripassa una seconda volta sullo stesso punto

scuola di cucito cucire a mano il punto filza

il punto filza è simile all’imbastitura ma i suoi punti sono piccoli e uniformi è una vera cucitura anche se non tiene molto la tensione

il punto filza è usato sopratutto come punto a mano decorativo nel patchwork e nelle applicazioni di stoffa per impunturare

scuola di cucito cucire a mano il punto indietro

 

cucire a mano il punto indietroil punto indietro è una cucitura a tutti gli effetti, ricordo da bambina che la mia mamma cuciva i grembiulini per la scuola a mano prima di avere la macchina da cucire

per iniziare si deve fissare il filo con un nodo e con un doppio punto

il primo punto è uguale al punto filza, piccolo e regolare poi una volta passato l’ago sul rovescio fai rientrare sul dritto e inserisci l’ago nello stesso punto della fine del primo punto

continua così fino alla fine della cucitura e poi blocca ancora il filo con un doppio punto

con il punto indietro puoi cucire a mano bambole e pupazzi di stoffa, presine e copriforno, fiori e rose di stoffa

il punto indietro a punti invisibili

il punto indietro a punti invisibili è simile al punto indietro con la differenza che sul dritto il punto è piccolissimo mentre sul retro è più lungo

con il punto indietro puoi cucire a mano le cerniere per esempio su una borsa uncinetto dove è impossibile cucire a macchina

cucire a mano il sottopunto o punto nascosto

punto nascosto, punto invisibile o sottopunto, è sempre la stessa cosa, si tratta di una cucire a mano un punto quasi invisibile

si usa per chiudere un’apertura che non può essere cucita a macchina come l’apertura che rimane quando si deve svoltare sul dritto una borsa o un pupazzo

si inizia fissando il filo su un lato dell’apertura riprendendo pochi millimetri di stoffa nella piegatura del tessuto

ora incrociate l’ago e riprendete pochi millimetri di stoffa sul lato opposto, si prosegue da destra verso sinistra

quando poi tirate il filo la cucitura sarà invisibile, fermo restando che nella foto si nota un pochino perchè ho usato un colore acceso per essere più chiaro

per questo motivo per cucire a mano il sottopunto si usa il filo dello stesso colore del tessuto

il sorfilo

il punto sorfilo è un modo per rifinire un orlo a mano ed evitare che si sfilacci, è l’alternativa manuale del punto zig zag a macchina

si lavora sull’orlo del bordo da rifinire, l’ago passa dal rovescio al dritto del tessuto spostandosi di qualche millimetro

la cucitura sarà dritta mentre il punto sarà diagonale, si lavora da sinistra vestro destra

cucire a mano il punto occhiello

come cucire a mano il punto occhielloil punto occhiello è molto simile al punto festone ma i punti sono cuciti molto ravvicinati e l’orlo risulta molto più resistente

il punto occhiello si usa sopratutto per cucire a mano gli occhielli dei bottoni

per iniziare fissa il filo sul sul bordo da rifinire dal rovescio al dritto, fai passare il filo nell’nello prima che si chiude e poi tira il filo

ripeti allo stesso modo eseguendo tanti punti molto vicini e fai attenzione che siano tutti della stessa lunghezza

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply